Domenica 31 maggio ore 14.00 / 18.00

Questo workshop è incentrato sul gioco, metterà alla prova la tua percezione della carta. Attraverso la manipolazione, la piegatura, il taglio, la perforazione e il collage si creeranno dei pezzi giocosi tridimensionali che potranno diventare grandi svolgendoli o piccoli come fiammiferi se ripiegati.
Useremo diversi tipi di carta alcuni riciclati e raccolti ad esempio pagine di libri vintage, mappe e imballaggi, carte veline.
Puoi portare con te tutto ciò che vorresti utilizzare. Sperimenteremo anche una serie di strutture di libri che conterranno le tue creazioni ludiche esplorando lo sviluppo narrativo di un libro visivo.

STRUTTURA DEL LABORATORIO
L’insegnante dimostrerà una serie di tecniche di piegatura fornendo dispensa e dettagli
Verranno create forme sperimentali in multipli che collegandoli formeranno meravigliose strutture mobili.
Ogni partecipante riceverà una scatola di fiammiferi e verrà incoraggiato a creare una mini struttura che potrà essere ripiegata per adattarsi all’interno della piccola scatola.
Verrà anche utilizzato il metodo della cianotipia per creare una calda coloritura della carta.
A fine corso avrete creato interessanti libri d’artista tridimensionali e stratificati.

Il corso sarà in lingua inglese, sarà presente un traduttore.

COSA PORTARE
Righello, matita, forbici, coltello artigianale (opzionale) e qualsiasi tipo di carta con cui ti piacerebbe giocare.

MATERIALE FORNITO
Carta, filo, nastro adesivo, e quanto serve per rendere il progetto unico.

PARTECIPANTI:
Minimo 8 massimo 10

Il corso sarà attuato solo alla presenza del numero minimo dei partecipanti

SARAH GRACE DYE
Sarah è una collezionista. Raccoglie oggetti ed effimeri insieme a molte storie correlate, alcune vere, alcune narrazioni immaginarie.
La sua pratica riguarda la documentazione, la registrazione, la raccolta e la condivisione di storie. Adora il processo soprattutto se quel processo ha qualche elemento di sorpresa nel risultato e il rituale diventa parte del processo .
Il viene utilizzato da Sarah nel processo di realizzazione delle stampe cianotipiche, essendo lei stessa un amante del tè.
La sperimentazione per lei è vitale e la creazione di segni nel suo senso più ampio fornisce lo strumento per cercare e scoprire modi per documentare, catalogare e interagire con questi oggetti svolgendo tratti narrativi.
Attraverso il processo e la pratica del gioco esplora gli oggetti e i loro ricordi associati.
Sarah è fermamente convinta che tutti hanno la capacità di essere creativi ed è desiderosa di fornire il catalizzatore affinché ciò si realizzi. Crede nella libertà di giocare e scoprire i propri segni.

Arti<>sta / Vicolo Lambro, 1 Monza(MB)
31 Maggio / Orario: 14,00 – 18,00

Iscrizioni aperte fino al 10 maggio


Per informazioni e iscrizioni:
infoarti.stamonza@gmail.com sarete ricontattati per e-mail

Seguimi su Facebook

Alcune immagini di Paper Play

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *